QCER- Quadro comune europeo di riferimento per la conoscenza delle lingue

Il Quadro comune europeo di riferimento per la conoscenza delle lingue (QCER), dell’inglese Common European Framework of Reference for Languages (CEFR) è un sistema descrittivo impiegato per livellare le abilità conseguite da chi studia una lingua straniera europea, nonché allo scopo di indicare il livello di un insegnamento linguistico negli ambiti più disparati.

È stato messo a punto dal Consiglio d’Europa come parte principale del progetto Language Learning for European Citizenship (apprendimento delle lingue per la cittadinanza europea) tra il 1989 e il 1996. Suo principale scopo è fornire un metodo per accertare e trasmettere le conoscenze che si applichi a tutte le lingue d’Europa. Nel novembre 2001 una risoluzione del Consiglio d’Europa raccomandò di utilizzare il QCER per costruire sistemi di validazione dell’abilità linguistica.

I sei livelli di riferimento in cui il QCER si articola (A1, A2, B1, B2, C1 e C2) sono universalmente accettati come parametri per valutare il livello di competenza linguistica individuale; gli enti certificatori delle varie lingue europee hanno ormai completato il passaggio alle nuove denominazioni dei livelli di conoscenza linguistica per le certificazioni che rilasciano o, in alternativa, forniscono tabelle di conversione tra le denominazione dei propri livelli e quelle standard del Quadro comune di riferimento europeo.[1] Inoltre anche alcuni enti certificatori di paesi extraeuropei hanno già avviato progetti di armonizzazione dei propri livelli linguistici con quelli del QCER.[2]

Livelli

Il Quadro comune di riferimento europeo distingue tre ampie fasce di competenza (“Base”, “Autonomia” e “Padronanza”), ripartite a loro volta in due livelli ciascuna per un totale di sei livelli complessivi, e descrive ciò che un individuo è in grado di fare in dettaglio a ciascun livello nei diversi ambiti di competenza: comprensione scritta (comprensione di elaborati scritti), comprensione orale (comprensione della lingua parlata), produzione scritta e produzione orale (abilità nella comunicazione scritta e orale).

A – Base

  • A1 – Livello base
Comprende e usa espressioni di uso quotidiano e frasi basilari tese a soddisfare bisogni di tipo concreto. Sa presentare se stesso/a e gli altri ed è in grado di fare domande e rispondere su particolari personali come dove abita, le persone che conosce e le cose che possiede. Interagisce in modo semplice, purché l’altra persona parli lentamente e chiaramente e sia disposta a collaborare.
  • A2 – Livello elementare
Comunica in attività semplici e di abitudine che richiedono un semplice scambio di informazioni su argomenti familiari e comuni. Sa descrivere in termini semplici aspetti della sua vita, dell’ambiente circostante; sa esprimere bisogni immediati.

B – Autonomia

  • B1 – Livello intermedio o “di soglia”
Comprende i punti chiave di argomenti familiari che riguardano la scuola, il tempo libero ecc. Sa muoversi con disinvoltura in situazioni che possono verificarsi mentre viaggia nel paese di cui parla la lingua. È in grado di produrre un testo semplice relativo ad argomenti che siano familiari o di interesse personale. È in grado di esprimere esperienze ed avvenimenti, sogni, speranze e ambizioni e di spiegare brevemente le ragioni delle sue opinioni e dei suoi progetti.
  • B2 – Livello intermedio superiore
Comprende le idee principali di testi complessi su argomenti sia concreti che astratti, comprese le discussioni tecniche sul suo campo di specializzazione. È in grado di interagire con una certa scioltezza e spontaneità che rendono possibile una interazione naturale con i parlanti nativi senza sforzo per l’interlocutore. Sa produrre un testo chiaro e dettagliato su un’ampia gamma di argomenti e spiegare un punto di vista su un argomento fornendo i pro e i contro delle varie opzioni.

C – Padronanza

  • C1 – Livello avanzato o “di efficienza autonoma”
Comprende un’ampia gamma di testi complessi e lunghi e ne sa riconoscere il significato implicito. Si esprime con scioltezza e naturalezza. Usa la lingua in modo flessibile ed efficace per scopi sociali, professionali ed accademici. Riesce a produrre testi chiari, ben costruiti, dettagliati su argomenti complessi, mostrando un sicuro controllo della struttura testuale, dei connettori e degli elementi di coesione.
  • C2 – Livello di padronanza della lingua in situazioni complesse
Comprende con facilità praticamente tutto ciò che sente e legge. Sa riassumere informazioni provenienti da diverse fonti sia parlate che scritte, ristrutturando gli argomenti in una presentazione coerente. Sa esprimersi spontaneamente, in modo molto scorrevole e preciso, individuando le più sottili sfumature di significato in situazioni complesse.

I descrittori riportati possono trovare impiego in ogni lingua parlata in Europa e sono tradotti in ogni lingua.

Esami di certificazione

LinguaA1A2B1B2C1C2
CecoCCE-A1CCE-A2CCE-B1CCE-B2CCE-C1 
FinlandeseYKI 1.tasoYKI 2.tasoYKI 3.tasoYKI 4.tasoYKI 5.tasoYKI 6.taso
FranceseDELF A1CEFP 1
DELF A2
CEFP 2
DELF B1
DELF B2
DL
DALF C1
DS
DALF C2
DHEF
GrecoΑ1 (Στοιχειώδης Γνώση)Α2 (Βασική Γνώση)Β1 (Μέτρια Γνώση)Β2 (Καλή Γνώση)Γ1 (Πολύ Καλή Γνώση)Γ2 (Άριστη Γνώση)
IngleseIELTS 2.5-3.0
TOEFL 9-29
Trinity College GESE 2
KET
IELTS 3.5-4.0
TOEFL 30-56
Trinity College ISE 0, GESE 3, GESE 4
BEC Preliminary
IELTS 4.5-5.0
PET
TOEFL 57-86
Trinity College ISE I, GESE 5, GESE 6
BEC Vantage
FCE
IELTS 5.5-6.5
ILEC Pass
TOEFL 87-109
Trinity College ISE II, GESE 7, GESE 8, GESE 9
BEC HigherFCE grade A
CAE
IELTS 7.0-7.5
ILEC Pass with Merit
TOEFL 110-120
Trinity College ISE III, GESE 10, GESE 11
CPE
IELTS 8.0-9.0
Trinity College ISE IV, GESE 12
ItalianoCELI – Impatto
CILS A1
PLIDA A1
CELI 1
CILS A2
DELI A2
PLIDA A2
CELI 2
CILS 1
DILI B1
PLIDA B1
CELI 3
CILS 2
DILI B2
PLIDA B2
CELI 4
CILS 3
DALI C1
PLIDA C1
CELI 5
CILS 4
PLIDA C2
Olandese  NT2 programma INT2 programma II  
PortogheseACESSOCIPLEDEPLEDIPLEDAPLEDUPLE
SpagnoloDELE A1DELE A2DELE B1DELE B2DELE C1DELE C2
Svedese Swedex A2Swedex B1Swedex B2TISUS 
TedescoÖSD A1
SD 1
ÖSD A2
SD 2
ÖSD B1
ZD
DSH 1
ÖSD B2
DSH 2
ÖSD C1
DSH 3
ÖSD C2

Sviluppi

European Language Portfolio

Nel 1991 le autorità federali svizzere hanno condotto un simposio intergovernamentale a Rüschlikon, Svizzera, riguardante «la riconoscibilità e la coerenza nell’apprendimento delle lingue in Europa: obiettivi, valutazioni, certificazioni». Questo simposio ha messo in evidenza la necessità di predisporre un quadro comune europeo per le lingue per migliorare il riconoscimento delle competenze linguistiche e agevolare la cooperazione tra insegnanti, consentendo un miglioramento della stessa comunicazione e della cooperazione in Europa. Di conseguenza la Fondazione Nazionale Svizzera per la Scienza ha messo a punto un progetto per individuare livelli di competenza, per pervenire alla creazione di un European Language Portfolio, cioè un complesso di certificazioni attestanti competenze linguistiche che fossero utilizzabili in tutta Europa.

UNIcert

Nel 1992 l’Associazione dei Centri Linguistici Universitari tedeschi ha sviluppato UNIcert, uno standard di conoscenza linguistica in ambito universitario basato sul Quadro comune di riferimento europeo, impiegato per una varietà di lingue proprie di paesi europei e non europei e già adottato nei centri linguistici universitari di alcuni paesi europei.

Unicert si articola su quattro livelli (B1, B2, C1 e C2) ed individua quindi il B1 come livello base o “di soglia” per quanto riguarda la conoscenza della lingua in ambito universitario.

Note

  1. ^ Sul sito del CLA – Università di Bologna, è presente una tabella di equiparazione dei livelli
     

    dei principali enti certificatori con quelli del QCER.

  2. ^ Il “Sistema Statale di Certificazione del russo come lingua straniera” (ТРКИ-TORFL) ha come riferimento esplicito il Quadro comune di riferimento europeo [1]
     

    .

Collegamenti esterni

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è strisciata-lingue-16.jpg

Permesso di pubblicazione / Publishing permission

Si ricorda che si possono utilizzare solo brevissimi estratti dei contenuti del sito il cui copyright appartiene ad Antonio De Lisa. Lo si può fare a scopo didattico e di ricerca, e comunque previa autorizzazione del titolare del diritto, che è condizione indispensabile. Ovviamente sono esclusi i contributi tratti da Wikipedia e da altri fonti pubbliche.

Please note that you can only use very short extracts of the site’s contents whose copyright belongs to Antonio De Lisa. It can be done for educational and research purposes, and in any case subject to the authorization of the right holder, which is an indispensable condition. Obviously, contributions taken from Wikipedia and other public sources are excluded.

© Copyright 2000-19 – Rights Reserved

Licenza Creative Commons

This opera is licensed under a Creative Commons Attribuzione – Condividi allo stesso modo 3.0 Unported License.



Categorie:Y00- [CERTIFICATI DI LINGUA - CERTIFICATES OF LANGUAGE], Y07- Certificato di Lingua inglese - Certificate of English

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: